venerdì 27 dicembre 2019

Gospel Night. Dai più celebri brani americani ai canti della tradizione italiana

Ai Musei Capitolini  in programma una serata Gospel Night. Dai più celebri brani americani ai canti della tradizione italiana con i concerti del gruppo gospel The Voices of Victory e del coro misto a cappella Coro Canterig. Biglietto d’ingresso 1 euro o completamente gratuito con la MIC Card.





Nell’ambito di “Natale con la MIC”, nei Musei Civici fino al 6 gennaio, sabato 28 dicembre si svolgerà presso i Musei Capitolini, aperti straordinariamente dalle 20 alle 24, ultimo ingresso alle 23, la serata Gospel Night. Dai più celebri brani americani ai canti della tradizione italiana a cura di Fondazione Musica per Roma, con i concerti del gruppo gospel The Voices of Victory, alle ore 21, 22 e 23 nell’Esedra del Marco Aurelio e del coro misto a cappella Coro Canterig a cura dell’Associazione Culturale Decanto, alle ore 20.30, 21.30, 22.30 nella Sala Pietro da Cortona, che presenteranno brani famosi del repertorio gospel e temi natalizi.

L’iniziativa, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da Zètema Progetto Cultura, mette in scena la forza della musica gospel unita ai canti della tradizione italiana, con due gruppi di consolidata esperienza, il primo The Voices of Victory è una formazione gospel americana, costituita da alcuni tra i migliori interpreti gospel della città di Orlando, Florida, e ha come missione il trasmettere la buona novella attraverso la gioia del canto. Il secondo tutto italiano è il noto Coro Cantering, un gruppo corale misto che fin da subito si caratterizza per un’insolita quanto sincera passione per un genere solitamente appannaggio dei cori di musica popolare e di montagna: la musica popolare.

The Voices of Victory nasce da Perfect Harmony, una “family band” costituita dalle sorelle Nicole e Chrystol con la mamma Jennifer Ingram, che ha vinto il prestigioso Florida Gospel Music Awards come "Best new gospel group of the year", "Best gospel trio" e "Best new artist". Nel 2016 la leader del gruppo, Nicole Ingram Taylor, decide di ampliare l’esperienza di Perfect Harmony e creare un gruppo più ampio, capace di offrire un sound più coinvolgente e ritmato, nascono così The Voices of Victory. I cantanti di The Voices of Victory si sono esibiti con l’Orlando Philharmonic Orchestra e al Carnegie Hall di New York. Hanno suonato con leggende del gospel quali Cece Winans, Byron Cage, LaShun Pace, John P. Key, Shirley Caesar, Milton Brunson and the Thompson Community Choir, Twinkie Clark e Rev. Timothy. Hanno anche affiancato, come coristi, nomi del pop quali Simple Minds, Sinead O’Connor e i Bee Gees.

Il Coro Cantering nasce nel novembre 2006, dal desiderio di alcuni ragazzi di cimentarsi nel canto d’assieme. Da allora ogni domenica sera si riunisce per eseguire alcune tra le più belle canzoni del folklore e della tradizione italiana ed estera, senza però far mancare nel proprio repertorio brani pop d’autore di ogni epoca e nazionalità. Ad oggi il coro conta tra le sue fila oltre 50 elementi, ed è un coro allegro, affiatato e vitale, che fa di tutto per trasmettere al pubblico il proprio entusiasmo, in modo genuino e spensierato. Diretto da sempre dal Maestro “Dodo” Versino, ha all’attivo l’incisione di tre LP: Coro Cantering (2010), Canone (2013) e Decantering (2016).

Nessun commento:

Posta un commento

Musica e scienza, prevedere il suono dei violini: quando la liuteria sposa l'Intelligenza artificiale

La liuteria sposa l'intelligenza artificiale. Possibile prevedere il suono dei violini del futuro. Lo studio del Politecnico di Milano p...