mercoledì 28 agosto 2019

Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. La RAI main broadcaster della manifestazione

Al via oggi la 76ᵃ edizione della Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.  La Rai conferma, anche per quest’anno, il proprio ruolo di main broadcaster della manifestazione, con Rai Movie.


Aprirà ufficialmente i battenti oggi la 76ᵃ edizione della Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con la cerimonia di apertura prevista alle ore 18.45. A Rai Movie, come ogni anno, il compito di trasmettere l'evento in diretta e in differita in seconda serata sul canale 24 del digitale terrestre. 




Grande attesa al Lido per le numerosissime star che calpesteranno il red carpet. Testate, reti, web e social garantiranno una completa copertura della manifestazione. La Rai conferma così, anche per quest’anno, il proprio ruolo di main broadcaster della manifestazione, con Rai Movie, in particolare, nel ruolo di TV ufficiale dell’evento.

Sarà Rai Movie, infatti, come ogni anno, a trasmettere sia la cerimonia d’apertura che quella chiusura con l’assegnazione dei premi, sabato 7 settembre, in diretta a partire dalle 18.45. Dal 29 agosto al 6 settembre in seconda serata, inoltre, il Canale racconterà con “Venezia Daily” gli eventi più significativi della giornata attraverso le immagini e le interviste ai protagonisti dei film in concorso e fuori concorso e di quelli nelle sezioni parallele e proporrà una programmazione ad hoc con film legati alla Mostra e ai suoi protagonisti. In diretta web (raimovie.it) poi verranno trasmessi red carpet, conferenze stampa, tv call, le Cerimonie di consegna dei Leoni d’Oro e dei Premi Speciali. Un impegno a tutto tondo quello della Rai per la Mostra del Cinema di Venezia, seguito da testate, reti, web e social, che garantiranno una copertura completa della manifestazione.

Rai3 produrrà “Qui Venezia Cinema”, approfondimento quotidiano a cura del Tg3 con la collaborazione di Tg1 e Tg2, condotto da Margherita Ferrandino, in onda da mercoledì 28 agosto a sabato 7 settembre alle 20.35 racconterà la Biennale Cinema 2019 con i protagonisti, gli eventi, le presentazioni e le curiosità.

Rai1 seguirà la manifestazione da mercoledì 28 a venerdì 30 agosto e da lunedì 2 a venerdì 6 settembre con collegamenti in diretta e servizi nei programmi “UnoMattina” (in onda dalle 7.10) e “La vita in diretta estate” (dalle 16.50). Da mercoledì 28 agosto a sabato 7 settembre, in terza serata, l’appuntamento quotidiano sulla Prima rete sarà invece con lo “Speciale Cinematografo Venezia”, che domenica 8 settembre diventerà “Speciale Cinematografo Tutto in una notte – Venezia”.

Il programma di Rai 2 “Stracult” (in onda in seconda serata) dedicherà le puntate di giovedì 29 agosto e giovedì 5 settembre interamente alla Biennale Cinema 2019.

Da venerdì 30 agosto a domenica 8 settembre, su Rai3, il programma “Fuori orario: Cose mai viste” (in onda venerdì, sabato e domenica in terza serata) dedicherà la programmazione alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Sempre su Rai3, da mercoledì 28 agosto a domenica 8 settembre ci sarà uno spazio di approfondimento in coda all’edizione del Tg3 delle 12. Da mercoledì 28 agosto a domenica 8 settembre “Blob” riserverà uno spazio quotidiano alla rassegna e diventerà “Blob a Venezia” (in onda alle 20 su Rai3). La redazione veneta della TGR seguirà la Mostra con collegamenti e servizi in tutte le edizioni dei Tg e Gr.

RaiNews24 coprirà la manifestazione con collegamenti in diretta, servizi e approfondimenti per tutto l’arco della giornata; a Venezia saranno girate anche le rubriche settimanali di cultura e spettacolo: “Week end al cinema” e “Tuttifrutti”.

La programmazione di Rai Cultura prevede sul canale di Rai Storia la serie in 4 puntate dal titolo “Dai nostri inviati”, in collaborazione con l’Istituto Luce, per ripercorrere la storia della Mostra, sarà in onda da mercoledì 28 agosto, ogni settimana, alle 19.

Il Giornale Radio Rai seguirà la Mostra con gli inviati Antonio D’Olivo e Baba Richerme. La cronaca, la presentazione delle pellicole e le interviste ai protagonisti saranno raccontati nelle principali edizioni del Gr e in trasmissioni di Radio1 come “L’estate di Radio1” (in onda dalle 9 alle 12), “Un disco per l’esteta” (15.30-17) e “Sciarada”, a cura della redazione cultura e spettacoli del Gr e in onda il sabato. “Hollywood Party” di Rai Radio3 seguirà da vicino la Mostra: tutti i giorni alle 19 Alberto Crespi e Steve Della Casa parleranno con i protagonisti, proporranno interviste e notizie sui film del giorno. Numerosissimi saranno gli ospiti che si alterneranno nello studio allestito presso la Sala Tropicana dell’Hotel Excelsior. Come da tradizione sarà possibile per il pubblico assistere alla diretta, mentre le puntate si potranno riascoltare e scaricare sul sito o dall’app RaiPlay Radio.

Inoltre dal 3 settembre, in esclusiva su RaiPlay, sarà disponibile come contenuto originale, "Happy Birthday" di Lorenzo Giovenga, il cortometraggio evento speciale della Mostra del Cinema prodotto da One More Pictures con Rai Cinema che affronta temi complessi come quello dell'isolamento sociale, identificato con il termine giapponese “hikikomori”, sempre più diffuso tra i giovani e giovanissimi. Il corto sarà disponibile subito dopo la proiezione ufficiale al Lido di Venezia e avrà una declinazione social story per Instagram e una versione in realtà aumentata del film sulla app di Rai Cinema Channel VR. Infine una fascia dedicata al cinema sarà disponibile da domani 28 agosto e si chiamerà “Film in laguna”.

Rai Cinema, infine, sarà presente alla 76° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con 19 titoli, tra film, film documentari e cortometraggi. Ben tre opere sono nel Concorso Ufficiale: “Il sindaco del rione Sanità” di Mario Martone, che porta al cinema un lavoro teatrale di Eduardo De Filippo, creando un’opera potente e moderna che delinea nuovi confini di quella che è l’eterna lotta tra il bene e il male; “Martin Eden” di Pietro Marcello, che racconta con stile totalmente libero le vicende del protagonista del famoso libro di Jack London e “J‘accuse (l’ufficiale e la spia)”di Roman Polanski, che rimanda ad uno dei più clamorosi errori giudiziari della storia, l’affare Dreyfus, per riflettere su discriminazione e ingiustizia.

Nessun commento:

Posta un commento

Antico Siam. Lo Splendore dei Regni Thai

La mostra Antico Siam. Lo Splendore dei Regni Thai, organizzata a completamento delle celebrazioni del 150° anniversario dell'apertura ...