martedì 23 aprile 2019

Eureka! La Scienza protagonista della Primavera

Al via la seconda edizione di “Eureka! Roma 2019”, la scienza per tutti in tutta la città. Fino al 2 giugno incontri, laboratori, spettacoli, esplorazioni ed eventi di divulgazione scientifica.





Fino al 2 giugno, la Scienza torna protagonista della Primavera con la seconda edizione di “EUREKA! Roma 2019”, manifestazione ideata e promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale, dedicata alla promozione e divulgazione della cultura scientifica, parte essenziale del patrimonio culturale della città.

Per celebrare il legame speciale tra la città di Roma e la cultura scientifica, tutta la città sarà attraversata da moltissimi eventi, alcuni inediti e unici nel loro genere, con incontri, conferenze, laboratori, spettacoli, esplorazioni naturalistiche, mostre e altre iniziative che puntano al coinvolgimento di un pubblico di tutte le età.

Molte le discipline presenti nel programma dalla geologia all’astrofisica, dalla chimica, alla paleontologia, all’ornitologia, alla geografia, alla botanica passando dalla sostenibilità ambientale ai cambiamenti climatici, al ruolo delle donne nella ricerca scientifica.

La prima edizione di EUREKA ha registrato circa 200 mila presenze negli oltre 800 appuntamenti prevalentemente gratuiti che hanno animato la Capitale nel primavera del 2018 e che hanno visto più di 1500 persone coinvolte nell’organizzazione. Raddoppiate in questa seconda edizione 2019, da 45 a 90, il numero delle proposte presentate dagli operatori che hanno risposto all’Avviso Pubblico di Roma Capitale - Dipartimento Attività Culturali EUREKA ROMA 2019.

I numerosi progetti selezionati dall’Avviso Pubblico, realizzati in collaborazione con SIAE, si affiancheranno alla ricca programmazione di enti e istituzioni culturali e scientifiche che già a partire dall’8 aprile ha proposto appuntamenti importanti come il National Geographic - Festival delle Scienze: Accademia Nazionale delle Scienze, Azienda Speciale PALAEXPO, Biblioteche di Roma, INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica, INFN-Istituto Nazionale Fisica Nucleare, Istituto Luce, Fondazione Bioparco di Roma, Fondazione Cinema per Roma, Fondazione Musica per Roma, Museo Civico di Zoologia, MAXXI, Teatro di Roma e le Università degli Studi di Roma La Sapienza e Tor Vergata.

INIZIATIVE DELLE ISTITUZIONI CULTURALI E SCIENTIFICHE

La Fondazione Bioparco di Roma si rivolge alle famiglie con tre eventi a partecipazione gratuita per i soli possessori del biglietto di ingresso al parco. Il 12 maggio si inizia con Occhio all’alieno, un incontro con giochi didattici a tema dedicato alla scoperta delle specie aliene invasive. Il 26 maggio è la volta dell’evento Millepiedi, insetti & co., laboratorio per famiglie dedicato al mondo degli invertebrati per conoscerli da vicino e scoprirne le caratteristiche mentre il 2 giugno l’appuntamento è con Foreste sottosopra, l’iniziativa volta a far scoprire gli aspetti più sconosciuti delle foreste e sulle specie animali che vi abitano nonché informare e sensibilizzare il pubblico sulle cause che ne stanno determinando la riduzione in natura.

È dedicato al tema della voce, l’impegno per Eureka! 2019 dell’Azienda Speciale Palaexpo, che presenta al pubblico la mostra Il corpo della voce. Carmelo Bene. Cathy Berberian. Demetrio Stratos in programma fino al prossimo 30 giugno e dedicata alla “Voce” intesa come pura potenzialità sonora. La mostra è arricchita da un calendario di 6 incontri di approfondimento e riflessione dal titolo A voce alta, basati sulle testimonianze dei più autorevoli esperti della materia e da altre rassegne, appuntamenti, performance e laboratori dedicati alla conoscenza del tema. Parallelamente, altra iniziativa rilevante, la mostra-laboratorio Natura in tutti i sensi a cura del Laboratorio d’arte.

La storia dell’arte incontra la natura per osservarla con le lenti della scienza e un approccio multisensoriale. In programma un calendario fitto di laboratori e visite legate alla mostra.
I giorni 11 e 12 maggio sono due giorni dedicati alle visite guidate realizzate dall’ Accademia Nazionale delle Scienze detta dei XL, in collaborazione con Open House Roma, che propone al pubblico la scoperta del Villino Rosso e delle Scuderie Vecchie di Villa Torlonia, sedi della stessa Accademia. Sempre nel mese di maggio da segnalare la seconda edizione del RomeVideogameLab a cura dell’Istituto Luce Cinecittà.

La rassegna per specialisti e famiglie organizzata insieme a QAcademy propone il 10, 11 e 12 maggio laboratori e iniziative dedicate interamente ai videogiochi all’interno degli storici studios di Cinecittà. Aperti gratuitamente per tre giorni gli spazi di Via Tuscolana ospiteranno workshop, panel di discussione, spazi dedicati alla ricostruzione della storia dei videogiochi e una serie di incontri tra sviluppatori e i soggetti destinatari interessati all’uso costruttivo, formativo e didattico del gaming.
Tra le istituzioni attive in Eureka! 2019 ci sono naturalmente le Università della Capitale.

A cominciare da La Sapienza Università di Roma che propone numerose iniziative legate alla scienza attraverso laboratori, conferenze, mostre e installazioni. Primo appuntamento il 19 aprile, giorno dell’incontro L’inferno della Dancalia andata e ritorno durante il quale verrà presentato un resoconto fotografico realizzato in Etiopia per un Dottorato di Ricerca in Scienze della Terra. Si prosegue poi con Il paesaggio fisico di Roma (10 maggio), incontro e visita guidata sulle caratteristiche geologiche e ambientali all'epoca della fondazione di Roma; il laboratorio con caccia al tesoro per bambini dal titolo A caccia di scheletri (11 maggio), l’appuntamento con Stefano Atzeni per Ingegneria incontra (16 maggio), le celebrazioni per La festa della primavera (dal 17 al 19 maggio) e il programma di incontri dal titolo Le vie della scienza (dal 21 maggio al 1 giugno). Parallelamente il Polo Museale La Sapienza sarà protagonista della consueta rassegna Il Maggio Museale in programma ogni sabato del mese ed eccezionalmente dedicato quest’anno al centenario della nascita di Primo Levi.

Nelle sedi della Città Universitaria e dell’Orto Botanico di Roma,la quarta edizione dell’iniziativa apre al pubblico le sedi storiche del Polo Museale universitario con eventi, mostre, visite guidate, laboratori ed eventi musicali. Tra le giornate più importanti: il 10 maggio Primo Levi: la chimica narrata (Dipartimento di Chimica);) il 18 maggio La socialità degli insetti (Zoologia). In programma anche le mostre La chimica di Primo Levi (10 maggio – 18 luglio – Museo Dipartimento di Chimica) e Artificial body parts: il corpo ricostruito (18 maggio – 18 giugno – Museo di Storia della medicina) oltre al laboratorio per scuole Allarme alieni!, tutti i giorni dalle 9 alle 18.30 dal 6 al 12 maggio.

Anche L’Università di Roma Tor Vergata è protagonista dell’edizione 2019 di Eureka! con una giornata, quella del 17 maggio presso la Biblioteca Raffaello, dedicata a L’esperimento Atlas: dal bosone di Higgs alla materia oscura. Un viaggio nel mondo delle particelle elementari e dell’esperimento ATLAS, al Centro Europeo per la Ricerca Nucleare.

Altro contributo rilevante quello fornito dall’Istituzione Biblioteche di Roma che partecipa ad Eureka! 2019 con un ricchissimo programma dal titolo Roma: città dell’intelligenza. Festival delle Scienze 2019. Fino al 31 maggio più di 150 appuntamenti distribuiti in 31 biblioteche e 18 Bibliopoint, con l'obiettivo di divulgare la scienza tra adulti e bambini Allestimenti musicali creati con materiali di riciclo da Michael Bradke nelle biblioteche Vaccheria Nardi, Laurentina e Raffaello, laboratori per bambini e ragazzi curati da associazioni di divulgazione scientifica, proiezioni cinematografiche in collaborazione con Casa del Cinema.

E ancora seminari e conferenze realizzati in collaborazione con Agenzia Spaziale Italiana, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, le tre Università romane, i musei scientifici romani, il CNR e altri istituti culturali. In occasione di EUREKA ROMA 2019 nella Biblioteca Flaminia, riaperta al pubblico in aprile, è allestita una mostra inedita a cura della casa editrice romana Orecchio Acerbo sulla figura della scienziata Marie Curie. Tra i molti appuntamenti il 2 maggio ore 11, Io gioco con Leonardo, laboratorio scientifico interattivo per bambini a cura dell’associazione Googol, al Bibliopoint IC Giorgio Perlasca, e alla Biblioteca Pasolini, il 14 maggio alle 17.30, La missione sulla Luna, conferenza di Maurizio Parotto, in collaborazione con Università degli Studi “Roma Tre.

L'impegno delle Biblioteche di Roma non si ferma all'organizzazione di eventi nell'arco di due mesi ma consolida il legame di Roma con la comunità scientifica attraverso l’istituzione di un tavolo permanente finalizzato a valorizzare le eccellenze presenti in città sul tema della scienza e della divulgazione scientifica, con la mappa "Roma città dell'intelligenza". Altra novità in questa edizione la rassegna Astri narranti. Un percorso di storytelling celeste in programma fino al 31 maggio nella Sala Conferenze Biblioteche di Roma. Il ciclo di incontri a cura degli astronomi del Planetario di Roma in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e Biblioteche di Roma è dedicato al rapporto tra il Cielo e la Letteratura e si basa su un programma inedito e affascinante tra reading, incontri con scrittori, editori e astronomi, gruppi di lettura, sessioni di scrittura collettiva improvvisata e presentazioni di libri. Tra gli appuntamenti in programma: Buchi di Carta. Rigorosamente Neri (23 aprile alle 18) in cui tre astrofisici raccontano tre punti di vista differenti sugli oggetti più affascinanti e misteriosi dell’Universo. L’Astro Narrante: La Luna nella Letteratura e nella Scienza Italiane (13 maggio alle 18) con il giornalista Pietro Greco che ripercorre la vocazione lunare della nostra letteratura. Moon! Una sessione di scrittura collettiva improvvisata (24 maggio alle 21), un laboratorio scrittura collettiva per realizzare dal vivo una performance di creative writing e reading sul tema della luna.

INIZIATIVE DELL’AVVISO PUBBLICO “EUREKA! ROMA 2019”

Tanti gli appuntamenti proposti dai progetti risultati idonei nella graduatoria definitiva dell’Avviso Pubblico che sono diffusi su tutto il territorio cittadino, coinvolgendo la comunità scientifica cittadina e presentando originali modalità di partecipazione per il pubblico di bambini, giovani e adulti. Le date e i luoghi degli appuntamenti verranno aggiornati costantemente sul sito web www.eurekaroma.it.

Ad APRILE occhi puntati al cielo e non solo con Across the Universe (28 aprile – 2 giugno) a cura di Memetika: tanti gli ospiti coinvolti, dagli insegnanti dell’Accademia delle Stelle allo youtuber, scrittore e fondatore del canale Link4uni-verse Adrian Fartade, Paolo Colona, astrofisico e studioso di archeo-astronomia, Ernesto Di Mauro, professore di biologia, Sarah Branchesi, biologa e nutrizionista, e Amedeo Balbi, professore di astro-fisica e scrittore. Saranno insieme per affrontare una nuova sfida: portare in un luogo di socialità frequentato da giovani, l’Ex Mercato di Roma (zona Ostiense-Piramide), tematiche di frontiera spaziando tra astronomia, astronautica, astrofisica, archeoastronomia, ma anche genetica, intelligenza artificiale, scienze alimentari e scienze della comunicazione.

La ricerca spaziale e scientifica sarà al centro di Spazio alla Scienza (27 – 29 aprile), a cura di Jera S.r.l.: un ciclo di incontri al Galoppatoio di Villa Borghese, rivolto a bambini e ragazzi, dai 6 ai 18 anni, che puntano a comunicare le ricadute pratiche che la ricerca ha nella nostra vita quotidiana. E la sostenibilità è al centro anche di LiberAria (29 aprile – 29 maggio), la manifestazione proposta da Kyoto Club, nella Biblioteca Villa Leopardi e in alcune scuole, che attraverso seminari, webinair e attività ludiche mira a parlare ai più giovani dei rischi del cambiamento climatico e delle possibilità offerte dalla mobilità sostenibile.

Protagonista del mese di aprile sarà anche il tema della biodiversità con la seconda edizione di BiodiverCittà - Alla scoperta del verde nelle Biblioteche di Roma (23 aprile – 1 giugno): un ciclo di 4 laboratori scientifici, tra giochi, osservazioni e manipolazioni, sul verde urbano e sull’importanza della biodiversità cittadina. Il progetto, a cura dell’Associazione Culturale G.Eco, si rivolge a bambini dai 3 ai 10 anni e si terrà in 9 biblioteche del circuito delle Biblioteche di Roma. Con Un Fiume di Natura… Nature city – Map (29 aprile – 2 giugno), la Società Cooperativa Sociale Myosotis, propone eventi ed esperienze scientifiche in location di considerevole valore naturalistico come alcune ville storiche e le sponde del Tevere per riscoprire il territorio e le varietà di specie note e meno note presenti a Roma: una nuova opportunità di rileggere la città e sensibilizzare la cittadinanza sulle attuali tematiche ambientali.

Il progetto Remediation (18 aprile – 18 maggio), a cura dell’Associazione Climate Art Project con una mostra all’Auditorium Parco della Musica e attività nella Riserva Naturale della Valle dell’Aniene, mette in luce il ruolo delle piante come capacità di fitorisanamento per l’ambiente, mettendo in contatto la comunità scientifica con i luoghi e la cittadinanza. “Remediation” nel senso di bonifica, rimedio, dunque, in riferimento al ruolo attivo e fondamentale di alcuni tipi di piante all’interno del nostro ecosistema. Laboratori, visite guidate, mostre e seminari per conoscere meglio gli uccelli e il loro importante ruolo negli ecosistemi: questo il focus di Ad ali spiegate – Ornitologia per tutti (27 aprile – 1 giugno) proposto dalla Società Cooperativa Fauna Urbis. Il progetto, ospitato negli Spazi espositivi “Dì Natura” e nelle aree verdi della Valle della Caffarella nel Parco Regionale dell’Appia Antica, permette a tutti di approfondire le conoscenze sulle specie ornitiche e il loro ruolo fondamentale nel mantenere gli equilibri ecosistemici.

Qual è il rapporto tra ragione e immaginazione? Il progetto Il silenzio delle sirene (24 aprile – 1 giugno) a cura dell’Associazione Culturale Il Triangolo Scaleno con lezioni magistrali e laboratori , ospitate nella Biblioteca Collina della Pace e nella Libreria TOMO Assaggi di scienza, vuole indagare il ruolo e l’apporto della creatività nella conoscenza scientifica: la scienza, dunque, non solo come territorio specifico da osservare con meraviglia, ma come strumento di conoscenza, di capacità di visione e invenzione nella materialità del fare e dell’agire. La scienza è osservazione, studio, ragionamento ma anche comunicazione. E chi può renderla accessibile meglio dei suoi protagonisti? Scienza chiama terra (27 aprile – 11 maggio) è il progetto dell’Associazione culturale Ti con Zero che trasforma i ricercatori in narratori e in cantori, i naturalisti in interpreti o in traduttori, le leggi della natura in regole di vita e di comportamento. Una rassegna, che è innanzitutto una festa, attraverso giochi e installazioni, incontri ed esplorazioni, performance e gite, per studenti e adulti, classi e famiglie nella Biblioteca Casa del Parco, nella Pineta Sacchetti a Roma, che ospita la Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza.

L’Associazione di promozione Sociale Urban Experience propone #SoftScience (28 aprile – 16 maggio), esplorazioni partecipate nei luoghi in cui la scienza cambia la vita e le visioni del mondo. Il progetto si misura con i diversi modi in cui la Scienza s’inscrive nei flussi della vita quotidiana, come sta accadendo con la pervasività delle tecnologie digitali, attraverso walkabout radio-nomadi, esplorazioni urbane e giornate dedicate al Performing Media al MACRO ASILO. La scienza in città (28 aprile – 2 giugno) è il progetto dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale "Ars in Urbe" che attraverso visite guidate e passeggiate, dalla Pineta di Castel Fusano all’Orto Botanico, intende promuovere in maniera interattiva tematiche legate alla geologia, le tecniche edilizie, l’anatomofisiologia del movimento, l’astronomia e la botanica.

A MAGGIO DICIS La scienza in piazza, a cura dell’ Istituto Ecoambientale (IEA) intende fare divulgazione coinvolgendo attraverso la “Citizen science”, una forma di esperienza in cui il pubblico può raccogliere e analizzare dati relativi al mondo naturale affiancato da scienziati professionisti.Il progetto pone l’accento su temi quali la salvaguardia della biodiversità e i cambiamenti climatici con il supporto di “Sentinel”, una applicazione esistente e dedicata al monitoraggio delle piante, e “Bioblitz”, escursioni in aree verdi urbane e incontri nella Biblioteca Laurentina. Genius Loci, promosso dall’Associazione Culturale Open City Roma, è il festival che fa scoprire a romani e turisti dove abita il “genio” è il festival che fa scoprire a romani e turisti dove abita il “genio”, per trovare a Roma uno “spirito del luogo” fino ad oggi poco raccontato, quello di Capitale della scienza e della ricerca.Visite guidate, esplorazioni urbane, workshop, mostre e spettacoli in collaborazione con le più importanti istituzioni Scientifiche presenti in città come l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, La Redazione del National Geographic Italia, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, la Fondazione GIMEMA all’ex Pastificio Pantanella e il team di Scienza Coatta.

La scienza si fa pop con Pop Science! a cura dell’Associazione Culturale Ingranaggi. Il progetto mira ad affrontare la divulgazione scientifica attraverso l'arte e la cultura di massa cercando i punti di incontro nella storia dell'umanità tra scienza e arte. Dalle equazioni alle nuove teorie bioetiche, un ciclo di appuntamenti ospitati nel Museo delle Civiltà all’EUR per spiegare la scienza attraverso la musica, la pittura, l'architettura e la letteratura. La divulgazione scientifica si fa itinerante con Roma Science Van proposto da Psiquadro Scarl. Il Science Van è una squadra di divulgatori scientifici e ricercatori che si spostano nel territorio urbano per dar vita a laboratori, animazioni, stazioni interattive realizzate e istallate temporaneamente in un luogo della città che, per l’occasione, sarà nel cuore di Trastevere, a Piazza San Cosimato. La piazza si animerà di coinvolgenti attività per un pubblico di tutte le età che sarà guidato nell’esplorazione di argomenti legati a scienza e tecnologia come la celebrazione dei 160 anni dalla pubblicazione dell’Origine delle Specie di Charles Darwin, i 150 anni dalla pubblicazione della prima versione della tavola periodica degli elementi di Mendeleev, i 50 anni dall’arrivo del primo uomo sulla Luna e i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

All’innovazione tecnologica per la transizione ecologica dal volo di Leonardo all’Uomo sulla Luna è dedicato (R)evolution, a cura dell’Associazione Il Clownotto nelle Biblioteche Cornelia e Valle Aurelia. Il progetto percorrerà nei diversi incontri le intuizioni e gli esperimenti del genio di Leonardo da Vinci, nonché l’epopea che è culminata con l’approdo del primo uomo sulla Luna: un percorso di divulgazione scientifica attraverso metodologie in grado di stimolare l’intelligenza emotiva e la creatività. Dall'infinitamente piccolo all'infinitamente grande: è ispirata al “cielo stellato sopra di noi” la manifestazione Icaro2019 Dalla Terra al Cielo , a cura dell’Associazione Culturale Teatro Mobile, attraverso la quale si indagheranno i temi connessi alla ricorrenza dei 50 anni dall'allunnaggio e del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci con visite e lezioni speciali aperte a tutti nel Dipartimento di Fisica, la facoltà di Ingegneria e la Scuola di Ingegneria areospaziale de la Sapienza. Sei scienziate, sei laboratori didattici hands-on e una grande festa finale: è SCIENZiatE!, il progetto a cura di Doc Educational per scoprire e raccontare la vita e l’attività di ricerca di grandi scienziate della storia. Nella Biblioteca Rugantino il programma ci guida alla scoperta di sei donne che hanno cambiato la scienza: Rosalind Franklin, Ipazia d’Alessandria, Rachel Carson, Marie Sklodowska Curie, Mildred Dresselhaus e Donna Strickland.

Herbaria è il progetto di Montedinove Srls: un viaggio scientifico alla scoperta della biodiversità vegetale a Parco Milvio con un erbario realizzato sulla sponda del Tevere, per divulgare, col supporto di professionalità del settore botanico e biologico, le conoscenze scientifiche relative al patrimonio vegetale cittadino e far conoscere ai cittadini la biodiversità che caratterizza il territorio in cui vive. Fai la Differenza, c’è... Contest-azioni è il progetto a cura dell’Associazione SUNRISE 1 nato con l’obiettivo di diffondere la cultura della sostenibilità con un tour di nove tappe tra incontri ed eventi nelle ludoteche, biblioteche, scuole, spazi open che condurranno il pubblico in diversi luoghi d’interesse. Ogni tappa verrà affrontata con linguaggi differenti per scoprire i 17 obiettivi promossi dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile del Pianeta sottoscritta nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. L’Associazione culturale Fuori Contesto propone Storie di Plastica alla Biblioteca Casa del Parco: da materiale inquinante alla sua capacità di diventare “altro”. La plastica si fa storia da raccontare, da giocare, da riciclare, da immaginare attraverso l’arte che diventa così, con laboratori, mostre ed eventi di vario genere, strumento di mediazione e di cambiamento a favore di una comunità, di un quartiere e, quindi, della città.

Arte e scienza si incontrano anche in Sogni e Profezie sulla via dei Quanti a cura di MRF5 S.r.l. Il progetto, ospitato al MACRO Asilo, narra di una nuova scienza in forma composita: dalle parole degli scienziati che sconvolgono le definizioni e le sicurezze apparenti della meccanica tradizionale, da Galilei a Newton, ai rimandi poetico/filosofici e artistici portati avanti da sempre dal mondo della musica, del cinema e della poesia. “Il buon insegnamento è per un quarto preparazione e tre quarti teatro” diceva Galileo Galilei. Quando scienziati e giocolieri s’incontrano possono fare scoperte sorprendenti su come i corpi si muovono, stanno in equilibrio e su come scienza e creatività permettano insieme di realizzare evoluzioni e spettacoli avvincenti. È ciò che accade in Cabaret Scientifico, un programma di spettacolo dal vivo, laboratori e conferenze spettacolo nell’Hangar della Arti a cura dell’Associazione culturale Kollatino Underground: esperienze teatrali e circensi che toccano in maniera diretta temi scientifici, senza mai perdere di vista lo scopo primo, stimolare la meraviglia e la curiosità. Nicola Tesla e la Guerra delle Correnti è il progetto alla scoperta dell’elettromagnetismo a cura dell’Associazione Culturale Officine FeEASYca. I principi dell’elettromagnetismo diventano materia per uno spettacolo teatrale - scientifico e per laboratori nella Centrale Montemartini. Al centro, la vicenda di Nikola Tesla conteso tra Thomas Edison e George Westinghouse. LPM 2019 Roma, a cura Flyer srl, giunge alla sua XX edizione. Uno dei più importanti eventi dedicati alle Audio Visuals Performing Arts punta questa edizione alla ricerca nell’utilizzo in campo artistico della tecnologia delle schede video nate per i videogames con oltre 300 artisti provenienti da ogni parte del mondo che si daranno appuntamento, per l’occasione, al Mattatoio di Roma.

L’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (AIIG) promuove la manifestazione Alla scoperta della Geografia. Viaggio tra Scienza e Arte: laboratori, spettacoli, visite guidate con l’obiettivo di far conoscere e avvicinare il grande pubblico alla geografia, farne apprezzare le potenzialità scientifiche e formative, valorizzare il patrimonio culturale del Gabinetto di Geografia, istituito a La Sapienza nel 1877 per promuovere la cultura del territorio e l’educazione alla cittadinanza. Prima di Roma: storie di Neanderthal metropolitani è il progetto a cura dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana: un viaggio tra scienza e divulgazione alla scoperta dei Neanderthal di Roma e degli ambienti in cui vivevano. A 90 anni dalla scoperta del primo reperto neandertaliano di Roma (il cranio fossile noto come Saccopastore) una mostra allestita all’Orto Botanico alla presenza di scienziati e divulgatori di eccellenza ci accompagnerà in un viaggio nella storia prima di Roma. A cosa serve la chimica nella vita di tutti i giorni? Lo scopriamo con Una Tavola per la Vita, il progetto a cura di Scienza Divertente Roma. Nell’anno internazionale della Tavola periodica, bambini e adulti potranno conoscere più da vicino le proprietà chimiche e fisiche di alcuni elementi della tavola e approfondire i settori di applicazione della chimica nella vita quotidiana, dall’alimentazione, all’ambiente, la salute e l’industria. L’iniziativa è un vero e proprio laboratorio a cielo aperto, in un percorso di divulgazione “giocosa” nei biblopoint scolastici e in diverse piazze, strade e giardini della Capitale.

L'Associazione Culturale Calipso presenta Itinerari Astronomici Capitolini tra Rinascimento e Barocco: ciclo di incontri e itinerari per scoprire l'Astronomia attraverso il patrimonio artistico rinascimentale e barocco della città indagando la relazione tra Uomo e Cielo, punto fermo dell'evoluzione dalla preistoria all’età moderna. L’arte è ricca di riferimenti ai corpi celesti, alle costellazioni e ai miti legati a esse. Il progetto è un'occasione unica per visitare luoghi dal grande fascino accompagnati da relatori esperti.

La scienza contro il nemico invisibile: malattie infettive è un ciclo di incontri nell’Ospedale Lazzaro Spallanzani a cura di Motoproduzioni srl alla scoperta delle grandi sfide alle malattie infettive. Un percorso in cuffia, a cavallo tra informazione e intrattenimento con seminari, letture e passeggiate in compagnia di autorevoli personaggi della scienza e dello spettacolo. “Negentropia” e “Selvatico” sono due termini, uno proveniente dal linguaggio scientifico, l’altro da quello umanistico, che individuano l’oggetto di N, come Negentropia: progetto di divulgazione scientifico/culturale attraverso la pratica artistica a cura dell’Associazione Culturale Stalker che si svolge nel quadrante est della città. Il “paesaggio negentropico” indica quei luoghi generati dalla risposta creativa della natura e della collettività alla produzione di disordine dovuta all’umano sfruttamento del territorio e delle persone. Il progetto propone esperienze sul campo e appuntamenti di ricerca, di divulgazione e restituzione localizzati per lo più presso il Parco delle Energie, sito esemplare di “paesaggio negentropico”.

Impariamo insieme a sperimentare la verità con Snews - Fake News Scientifiche progetto proposto da Bluecheese Project: tre giornate con giornalisti e biologi per capire quali sono le notizie false e come riconoscerle. Si alterneranno laboratori scientifici con i ricercatori in biologia, dove i partecipanti potranno sperimentare in prima persona qual è la differenza tra ciò che può sembrare vero e ciò che lo è; tavole rotonde con giornalisti per leggere insieme le notizie e smascherare una fake news; letture sulle “buone pratiche per un futuro migliore”, notizie vere ma poco diffuse; gli imperdibili esperimenti giocosi con il “Dottore Patafisico”.

Il programma di “EUREKA! Roma 2019” è disponibile su www.eurekaroma.it costantemente aggiornato fino al 2 giugno e su Facebook, Twitter e Instagram @culturaaroma.

Info 060608
www.eurekaroma.it | FB, Twitter e Instagram @culturaaroma
#eurekaroma

Nessun commento:

Posta un commento

Antico Siam. Lo Splendore dei Regni Thai

La mostra Antico Siam. Lo Splendore dei Regni Thai, organizzata a completamento delle celebrazioni del 150° anniversario dell'apertura ...